Osservatorio Finanza Etica
Untitled
 HOME PAGE | BLOG | VIDEO | LA GAZZETTA DEI FONDI | MICROCREDITO NEWS | OSSERVATORIO FINANZIARIO Untitled | Contatta 

Arriva Grameen Bank Italia. E partono nuovi micro-progetti in tutta la penisola

    STAMPA
    GRANDE
    PICCOLO
Pubblicato il 3 marzo, 2008

Il microcredito sbarca in Italia con il suo inventore, Muhammad Yunus, grazie ad un accordo con l'Unicredit Banca di Alessandro Profumo e l'Università di Bologna. Tutti i progetti nati negli ultimi mesi in Lombardia, Toscana, Veneto, Liguria, Sardegna, Basilicata.

Skip to next paragraph Mutui A Confronto
Gazzetta dei fondi

- Previsioni Risparmio: il 2009 sarà più etico?
- Fondi etici contro Cisco: sta aiutando la censura sul web?
- E gli affluent battono la crisi con gli investimenti sostenibili
- Ecco i fondi d'investimento più etici
- Finalmente la buona notizia. Nella crisi della finanza è boom in Europa per gli investimenti etici
- Fondi socialmente responsabili: Lehman, Bear Stearns e gli altri fuori
- Subprime: come sono andati i fondi nell'anno della crisi
- Fondi, quelli buoni e quelli no. I migliori ad un anno dalla crisi
- Sotto la lente: portafogli a confronto
- Fondi etici, arriva il bollino per la trasparenza
- Obbligazioni: tutte quelle 'etiche'
- I fondi etici sono un buon investimento?
- Cresce l'interesse per l'investimento etico
- Fondi etici: il primo Rapporto sull'Italia
- Fondi comuni? Un disastro. Ma 'tengono' fondi online ed investimento etico
- Conti, depositi e obbligazioni 'etiche'? A Rimini (ma non solo) si può
- I fondi etici restano primi nella classifica dei rendimenti
- Parla Iccr, il più grande investitore etico al mondo
- I fondi etici sono 'buoni'. anche nel rendimento
- Alla scoperta dell'investimento cosiddetto 'etico'
- Quali imprese e quali Stati sono 'buoni'? Parla l'advisor etico
- Sai dove finiscono i tuoi soldi?


Blog
Gadda'Post

- Non è un buon Natale neppure per i fondi etici. Ma c'è una grande novità
- Fallimento Lehman? Il 'reverendo' l'aveva previsto...
- Non è vero che i fondi etici fanno guadagnare meno. Parola di banchiere
- Fondo perduto? No, grazie. Meglio il microcredito
- Pacifisti nel cuore, bellicisti nel portafogli
- L'ABI: Microfinanza nel 70% delle banche. Ma siamo sicuri?
- Il microcredito è una cosa seria...


Speciale Microcredito

Microcredito News

- Arriva Grameen Bank Italia. E partono nuovi micro-progetti in tutta la penisola
- La Calabria fa credito a giovani e famiglie. Senza garanzie
- Bollettino Microcredito/3
- Banca delle Marche: (quasi) come la Grameen Bank di Yunus
- 22 milioni di crediti per le Marche
- Bollettino Microcredito/2
- Nasce, in italia, la prima 'banca' per il microcredito
- RITMI chiama banche (e legislatore)
- E Micro.bo va alla conquista dell'Emilia Romagna
- Parte un nuovo prestito per studenti universitari. Senza garanzie
- Bollettino Microcredito/1
- A Torino non hanno il fondo di garanzia. Ecco perché
- Novità: c'è un progetto regionale per la Toscana
- Progetto Smoat. Nel 2008 raddoppiano i finanziamenti
- Regione Lazio: 6,5 milioni di euro. Tutti per microcrediti
- Partono nuovi progetti in Veneto, Sicilia, Cilento e Provincia di Lecce
- Il Microcredito, arma contro l'usura
- Microcredito: si chiude un anno di grande crescita
- Kiva.org raggiunge quota 14 milioni di dollari
- In Italia, ogni Caritas ha il suo progetto di microcredito
- Microcredito e finanza etica, buona notizie in arrivo
- Microcredito contro il 'caro libri'
- Microattiva cresce
- Dal Lazio alla Sicilia, dalla Puglia al Veneto alla Campania: microcredito avanti tutta
- Microcredito a Bologna: parlano i (neo)imprenditori
- www.kiva.org. Ovvero, la rivoluzione del microcredito online
- Microcredito in Italia: dove, come, quanto
- Microattiva compie un anno
- Progetto Smoat: la Regione Toscana fa la sua parte
- 'Mi fido di te': anche Pistoia ha il suo microcredito
- Ad Imola parte il primo progetto

Presto la Grameen Bank di Muhammad Yunus sarà operativa anche in Italia. Lo ha annunciato lo stesso premio nobel nel corso di una conferenza stampa presso la Fondazione Cariplo di Milano. "Collaboriamo con Unicredit e con l'Università di Bologna per un'iniziativa che", ha spiegato Yunus, "È in stato avanzato: siamo nelle fasi finali dell'accordo". Dopo gli Stati Uniti, anche l'Italia ospiterà, dunque, una filiale della Grameen Bank, l'istituto di credito fondato dal professor Yunus (leggi) che, nel lontano 1976, iniziò ad erogare prestiti senza garanzie ai contadini poveri del Bangladesh e oggi conta 2.481 filiali per un totale di 7,68 miliardi di dollari erogati. "Abbiamo già fatto la stessa cosa negli Stati Uniti, e i risultati sono stati eccellenti", ha concluso il Premio Nobel, auspicando che il progetto possa partire entro la fine dell'anno.

In attesa del lancio ufficiale della nuova Grameen Italia, partono nuovo progetti di microcredito in tutta la penisola: a Pavia i protagonisti sono, ancora una volta, la Caritas e l'amministrazione provinciale. Grazie ad un fondo di garanzia di 200mila euro istituito dalla Provincia di Pavia presso la Banca Regionale Europea, anche i cittadini pavesi che non dispongono di garanzie, potranno accedere al forme di credito agevolato. Le domande saranno sottoposte al vaglio della Caritas Diocesana che valuterà le singole richieste sottoponendole, quindi, all'attenzione dei funzionari della banca partner.

Per fronteggiare la stretta creditizia ed attenuare le difficoltà di accesso al credito bancario da parte dei giovani professionisti che intendono avviare una nuova attività, si È mobilito anche l'Ordine degli Avvocati di Milano. Lo ha fatto promuovendo un prestito d'onore per giovani legali attraverso un accordo con la Banca Popolare di Milano: "Ho vissuto per primo, in giovane età, all'inizia della mia carriera professionale, la difficoltà di avviare un'attività propria e sono fortemente convinto dell'utilità di un supporto concreto a chi dimostra buona volontà e impegno", ha dichiarato il Presidente dell'Ordine Avv. Paolo Giuggioli. L'iniziativa consiste nella possibilità, per gli avvocati che abbiano fino a 40 di età, di ottenere un finanziamento chirografario per l'attività professionale (fino a 40mila euro) o un finanziamento per uso personale (fino a 30mila) a tassi agevolati.

Dalla Lombardia, alla Toscana, dove lo scorso dicembre si È dato vita ad una nuova associazione "Verso Mag Firenze", nata dall'unione di due realtà fortemente impegnate nel microcredito - il Fondo etico e sociale delle Piagge (leggi) e il Progetto Seme di Settignano – e ispirata all'esperienza delle altre mag operative dalla fine degli anni '70 (leggi). "Le persone sono più importanti del denaro, ma il denaro serve per vivere. La nostra idea allora È quella di dare credito alle persone, alle famiglie e alle piccole imprese in difficoltà", ha spiegato Alessandro Santoro, sacerdote di riferimento all'interno della comunità Le Piagge e ispiratore del progetto Mag. "Partiamo da una solida base di capitale sociale, circa 150.000 euro raccolti grazie al microcredito; adesso l'obiettivo È quello di tessere una rete fatta di persone, gruppi, associazioni, enti, amministrazioni e organizzazioni varie capaci di dare forza ad un progetto ambizioso e per nulla utopico: quello di fare "obiezione bancaria".

Intanto, a Vicenza il vescovo ha istituito un fondo straordinario di 300mila euro, costituito grazie alle risorse derivanti dall'Otto Per Mille, che, a partire dal mese di aprile, sosterrà (con aiuti fino ad un massimo di 1000 euro mensili) quanti hanno perso il lavoro o si trovano in situazioni di difficoltà economica temporanea. L'istruttoria verrà effettuata dai volontari del progetto di microcredito avviato nel 2005 dalla diocesi di Vicenza grazie ad un fondo di garanzia a rotazione che attualmente ammonta ad 800mila euro. Entro la fine di marzo verranno inoltre ampliati i criteri di elargizione, fino ad un importo massimo di 4mila euro (in precedenza l'importo massimo era di 3mila euro, leggi)

A Bologna, il comune ha firmato una Convenzione con l'associazione micro.bo per aumentare le risorse dedicate al microcredito nel capoluogo emiliano (leggi) . Grazie ad un fondo di garanzia di 150mila euro, in Sicilia, 15 comuni del Calatino hanno avviato un progetto per erogare microprestiti senza garanzie ai cittadini che vogliono avviare un'esperienza di autoimpiego o ampliare un'attività già esistente (importi da 3 a 10mila euro, tasso del 3,4%). L'iniziativa È promossa dalla fondazione «Microcredito e Sviluppo», costituita dall'Agenzia di sviluppo integrato sulla scorta dei protocolli d'intesa stipulati con i 15 Comuni del comprensorio e con l'Osservatorio internazionale per la microfinanza di Bologna.

Anche al Sud, vengono avviate importanti iniziative a sostegno del microcredito: nel mese di febbraio, la Provincia di Potenza, in collaborazione con Banca Etica e Fondazione Antiusura "Interesse Uomo" ha creato Credito Etico Casa, uno strumento di microcredito pensato per sostenere i mutuatari in cassa integrazione che rischiano di perdere la casa. L'importo massimo erogabile È di 10.000 euro e potrà coprire fino all'80% della rata mensile del mutuo, per un massimo di 18 mesi.

Sempre a febbraio, l'Arcivescovo di Lucca, Italo Castellani, ha lanciato due iniziative: un fondo di sostegno per le famiglie in difficoltà e un progetto di microcredito dedicato ai soggetti svantaggiati (il tasso sarà attorno al 4%). "I due strumenti mobilitano risorse provenienti dall'8 per mille della Cei, la Conferenza Episcopale Italiana, dai contributi di fondazioni bancarie e dalle raccole dei fedeli, per complessivi 120mila euro", ha sottolineato Donatella Turri, direttrice della Caritas Diocesana.

A gennaio risale l'atto fondativo della Fondazione Welfare ambrosiano, nata da un inedito accordo tra Comune di Milano, Sindacati, Province e imprenditori con l'obiettivo di sostenere con prestiti senza garanzia lavoratori precari, cassaintegrati o disoccupati che hanno un'attività lavorativa entro i confini del Comune di Milano, indipendentemente dal luogo di residenza, e si trovano in difficoltà. Le risorse messe a disposizione dell'iniziativa da Comune, Provincia, Camere di Commercio, e sindacati ammontano, complessivamente, ad 8 milioni di euro.

In Sardegna il fondo di Garanzia È stato costituito dalla Provincia di Cagliari in collaborazione con la Caritas; l'ammontare complessivo È di 200mila euro, suddiviso in tre categorie di destinatari: lavoratori atipici, fasce deboli e microimprese.

A Barberino il microcredito È finalizzato a sostenere spese relative a canoni d'affitto arretrati, acquisto di mobili e forniture per la casa, bollette o spese per piccoli lavori di ristrutturazione e prevede un importo massimo di 2500 euro rimborsabile in 36 mesi. Il nuovo progetto avviato lo scorso dicembre a La Spezia, grazie ad un protocollo di intesa siglato da Provincia, Fondazione Cassa di Risparmio della Spezia e Banca CaRiSpe comprende, invece, due tipologie di micro-prestiti, destinate a finanziare, rispettivamente, spese di tipo sanitario, legate alla casa o eventi di carattere straordinario e - in seconda istanza - l'avvio di piccole attività imprenditoriali.

Nella Provincia di Cuneo È operativo dal mese di novembre il Progetto Fiducia, voluto dalla Fondazione S.Martino, in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo (che ha predisposto un apposito fondo di garanzia) e le cinque diocesi della provincia. I prestiti verranno concessi per importi non superiori ai 3mila euro, rimborsabili in 24 mesi ad un tasso del 3%, mentre solo in alcuni casi la somma erogata potrà raggiungere la soglia dei 10mila euro.

Come dimostrano i numerosi progetti avviati in Italia nel corso degli ultimi mesi, il panorama italiano del microcredito si dimostra dinamico, anche se, lamentano gli operatori, le risorse destinate a questo strumento sono ancora piuttosto limitate. In quest'ottica, per incentivare un maggiore contributo da parte delle banche alla crescita del fenomeno, anche in Italia, Ritmi, la Rete italiana di micro finanza (leggi) ha lanciato una proposta agli istituti di credito nostrani: destinare il 3 % dei loro impieghi bancari (circa 1500 miliardi di euro) a strumenti finanziari pensati per chi non ha accesso al credito. "La manovra contro l'esclusione sociale dovrebbe essere almeno di 50 miliardi di euro: 23 alle famiglie e 27 alle microimprese" ha spiegato Francesco Terrieri che, per conto di Ritmi, ha redatto un rapporto sul Microcredito "Il 90 per cento dovrebbe essere garantito dalle banche e il 10 dalla microfinanza".

spacer

spacer Osservatorio Finanza etica
 GLI ARTICOLI PIÙ LETTI



news Untitled
La Calabria fa credito a giovani e famiglie. Senza garanzie
Parte un nuovo progetto di microcredito realizzato dalla Fondazione Calabria Etica in collaborazione con Caritas e Banca Popolare Etica.

Bollettino Microcredito/3
Arrivano 4 nuovi progetti: due a Milano e due in Calabria. Eticredito vince un premio per il microcredito.

Banca delle Marche: (quasi) come la Grameen Bank di Yunus
In Italia, c'è una banca che fa microcredito senza fondo di garanzia. Intervista a Massimo Bianconi, Direttore Generale di Banca delle Marche.

22 milioni di crediti per le Marche
Grazie all'accordo tra Regione e Banca delle Marche, sono state finanziate 500 nuove imprese (senza garanzie), per un totale di 10.233.000 euro. In arrivo altri 12 milioni.

Bollettino Microcredito/2
Approvati i bilanci di Etica Sgr ed Eticredito. Il Parlamento Europeo sostiene il microcredito. La Lombardia si impegna nel progetto Birima. Nuove iniziative partono ad Arezzo e nel cuneese.


 HOME PAGE | BLOG | VIDEO | LA GAZZETTA DEI FONDI | MICROCREDITO NEWS |  OSSERVATORIO FINANZIARIO |  CHI SIAMO | TORNA IN ALTO
© 2008 e-content.net |
Hosted by Easynet | Tutti i diritti riservati | Contattaci |